Tarassaco, yogurt e cyclette: come dimagrire sulle gambe

Una dieta per le gambe: quello che è un desiderio di tante donne è possibile, anche se ovviamente va unita ad una dose di attività fisica mirata.

La prima regola è semplice come bere un bicchier d’acqua: perché proprio dall’idratazione dall’interno parte la salute e la bellezza delle gambe. Contro la ritenzione idrica che causa la terribile cellulite bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno. Mirati sono anche alcuni infusi, come quelli di tarassaco o fucus, e il tè verde.

La dieta dev’essere ricca di frutta, ma soprattutto di verdura (non troppo condita, soprattutto senza troppo sale). Gli elementi che aiutano sono i sali minerali, le fibre e il calcio, utili per ottenere la diminuzione della circonferenza delle gambe perché limitano l’assorbimento di grassi nell’intestino e favoriscono la sua eliminazione attraverso l’epidermide. Bene quindi latte scremato, yogurt magro e cereali integrali.

In palestra meglio prediligere squat, cyclette, step e camminata veloce, con un po’ di pendenza. Alla fine ricordatevi sempre di fare stretching: non solo per la salute, ma anche perché è fondamentale per allungare proprio i muscoli delle gambe.

Infine, se potete concederveli, ci sono dei massaggi apposta, linfodrenanti e a base di fanghi, che stimolano la circolazione e contrastano la ritenzione idrica. Se non potete permetterveli il rimedio casalingo prevede un massaggio della gamba, dal basso verso l’alto, con olio di rosmarino, menta o mandorle.

Potrebbero interessarti anche...