Anguria, tutte le proprietà: licopene, potassio e poche calorie

Pubblicato il 3 agosto 2016 11.30 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2016 10.44

Tags: , ,

 
Anguria, tutte le proprietà: licopene, potassio e poche calorie

R OMA – Anguria, il frutto dell’estate per eccellenza è anche un ottimo alleato della salute. Ricco di vitamine e licopene, ha vere e proprie proprietà antitumorali. E grazie al potassio aiuta a sentirsi meno stanchi e affaticati dal caldo.

Inoltre è povero di zuccheri e non ha grassi, mentre è ricco di acqua che diluisce il potere glicemico, così da essere perfetto anche per chi è a dieta (e da evitare picchi di zuccheri nel sangue).

Il punto forte del cocomero o anguria che dir si voglia sono le vitamine: A, B e C. Ma ci sono anche i sali minerali, in particolare il potassio, che spesso d’estate viene assunto sotto forma di (cari) integratori per reintegrare i sali che si perdono sudando. Ebbene: basta mangiare un po’ di anguria.

In questo frutto, della stessa famiglia del cetriolo, ci sono anche dosi importanti di licopene, antiossidante presente anche nei pomodori, fonte del colore rosso e che ha un effetto protettivo sul sistema cardiovascolare, un’azione anti-ictus e un possibile ruolo nella prevenzione di diversi tumori. Mangiare l’anguria può persino abbassare leggermente la pressione.

Il licopene si può introdurre consumando pomodori, soprattutto cotti. Ma “il cocomero è meglio”, secondo Penelope Perkins-Veazie, docente della North Carolina State University.  Dal punto di vista del contenuto in licopene, spiega la nutrizionista, il cocomero è il più indicato e “la varietà senza semi ne contiene ancora di più”. Il licopene dell’anguria è anche più facilmente assorbibile dall’organismo, come dimostra una ricerca condotta somministrando a due gruppi di volontari succo di pomodoro o cocomero: i livelli ematici di pigmento erano gli stessi nel gruppo pomodoro e nel gruppo anguria, però il succo era stato sottoposto a trattamenti termici che migliorassero la biodisponibilità della sostanza, mentre il cocomero era stato consumato ‘in purezza’. Anguria, quindi, batte pomodoro.

Se è vero che le fibre sono scarse, è anche vero che altrettanto scarsi sono grassi e zuccheri. Il cocomero è invece ricchissimo di acqua, che quindi diluisce anche gli zuccheri, abbassando l’indice glicemico.