Speciale Natale: Alberello di Natale

Pubblicato il 18 dicembre 2015 05.55 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2015 10.49

Tags: ,

di redazione Ladyblitz
 
Speciale Natale: Alberello di Natale

R oma – Speciale Natale: Alberello di Natale.

Oggi vi proponiamo una deliziosa Brioche a forma di Alberello di Natale, una bellissima idea per un  centrotavola tutto da gustare.
Ce lo propone Floriana Campodonico del gruppo Facebook  “Quelli che non solo dolci” .

Tempo di realizzazione.
40 minuti + il tempo di lievitazione.

Ingredienti.
2 uova + 2 tuorli (in tutto 140 g eventualmente aggiungere un po’ di tuorlo).
100 g burro a pomata(miscelato con gli aromi e il sale).
250 g farina 1 macinata a pietra.
350 g di farina soft per brioches molino Dallagiovanna o una w 320-330.
150 g lievito madre rinfrescato x 2 volte consecutive.
10 g miele di acacia.
20 g latte parzialmente scremato in polvere.
125 g zucchero.
180 g latte parzialmente scremato + acqua quella che prende (dipende dalla farina, io ne ho messa circa 60 g).
semi di una bacca di vaniglia.
la scorza grattugiata di 1 limone bio.
8 g sale.

per spennellare.
tuorlo d’uovo e latte pari peso.

PS: vi serve anche della carta da forno, una penna e un righello per fare la sagoma dell’alberello.

Procedimento.
Prima di iniziare l’impasto, mettere la ciotola della planetaria, il gancio e la foglia x un’oretta in frigo(vi aiuterà a non far riscaldare troppo l’impasto durante la lavorazione).
Si inizia col mettere nella planetaria il latte freddo ed il lievito spezzettato e e si fa sciogliere bene con la foglia fino ad ottenere una schiumetta.
Aggiungere le farine setacciate in 2 volte, il latte in polvere, amalgamare a velocità ridotta, sempre con la fogli, e aggiungere a filo le uova miscelate (anche queste fredde di frigo).
Unire lo zucchero e poco per volta anche un pochino di acqua necessaria per ottenere un impasto che non sia duro (ma state attenti sempre poca acqua per volta).
Quando l’impasto si è compattato attorno alla foglia, mettere il gancio e far incordare a media velocità.
Attenzione che la temperatura dell’impasto non superi i 26°C, altrimenti fermarsi e mettere in frigo per una mezzora.
Una volta incordato, incorporare il burro a pomata miscelato con gli aromi (scorza di limone, vaniglia, miele, rum e sale) poco per volta.
Ungere un pochino il piano di lavoro ed anche le mani, rovesciare l’impasto e fare qualche piega, formare una palla; far puntare per 15′ poi effettuare la pirlatura (fare dei movimenti rotatori a chiudere sotto, in modo da trattenere l’aria).

Mettere in una ciotola ben unta a 27°C coperta da pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio di volume, io di solito impasto tarda mattina, dopo aver rinfrescato il lievito per almeno due volte e formo la sera.

per la forma dell’alberello.
Dividere l’impasto in 3 parti uguali, stendere ognuna fino a formare un rettangolo alto pochi millimetri e di grandezza 38 x 28( l’ho fatto di questa misura perchè avevo una teglia di quelle dimensioni); porre il primo rettangolo su carta da forno e spalmare sopra un velo di crema di nocciole per tutta la superficie, coprire con l’altro rettangolo, (mi sono aiutata arrotolando la sfoglia sul mattarello), spalmare ancora con la crema e sovrapporre l’altro rettangolo.

A questo punto prendere la sagoma dell’alberello fatta, e posizionarla sopra, con una rotella (di quelle che servono per tagliare la pizza) ritagliare lungo tutta la figura.

Praticare poi i tagli per fare i rami e arrotolare quest’ultimi su se stessi per 3 volte. Con i ritagli di pasta rimasti fare delle girelle e posizionarle sull’alberello a proprio gusto.

Lasciare lievitare nel forno spento tutta la notte e la mattina spennellare delicatamente con latte e tuorlo d’uovo, mettere dei confettini argentati o dorati e infornare per circa 20/25 minuti a 180°C.

 

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

 

Chi è Floriana Campodonico.

Mi chiamo Floriana Campodonico, vivo all’isola d’Elba. Sono una casalinga con molteplici interessi, ma la mia prima passione è cucinare e in particolare fare dolci. Non so come sia nata questa passione perchè l’ho sempre avuta, forse è nel mio DNA, uno dei miei nonni, che purtroppo non ho mai conosciuto, era un cuoco. Ogni tanto mi piace sperimentare…

Speciale Natale: Alberello di Natale

Floriana Campodonico

Immagine 1 di 2
  • Speciale Natale: Alberello di Natale

Immagine 1 di 2