Neri per Caso, chi sono, come erano, canzoni, Sanremo

Neri per Caso, chi sono, come erano, canzoni, Sanremo

I Neri per Caso tornano a Sanremo al fianco di Elio e le Storie Tese per un duetto di gruppo che si preannuncia storico. La band di Ciro Caravano, Gonzalo Caravano, Domenico Pablo “Mimì” Caravano, Mario Crescenzo, Massimo de Divitiis, Daniele Blaquier (Ex componenti: Diego Caravano, Joe Barbieri, Moris Pradella) era estremamente popolare negli anni Novanta. Senza dubbio la loro è una delle esibizioni più attese della penultima serata del festiva della canzone italiana. Di fatto, sono rimasti in attività in questi anno, sebbene non siano apparsi molto in tv. Questa sera mostreranno all’Italia la loro nuova veste, per la curiosità di qunti si era chiesti: ‘Che fine hanno fatto I Neri per Caso?’.

Il nome originale del gruppo era CRECASON,  ma divenne successivamente “Neri per Caso“. Il nome venne fuori una sera, quando Claudio Mattone assistette ad una loro performance in un locale di Roma e vedendoli tutti vestiti di nero, con jeans neri e maglia nera, chiese loro perché si vestissero così. Alla loro risposta “no, è stato un caso”, Mattone li chiamò “Neri per Caso”. Parteciparono a Sanremo Giovani nel 1994 con il pezzo Donne di Zucchero, qualificandosi per la sezione “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 1995, dove vinsero con la canzone “Le ragazze”. Il loro primo disco, “Le ragazze”, contenente cover di noti brani italiani e due canzoni inedite, ottenne 6 dischi di platino. Storico anche il pezzo “Sentimento Pentimento“, sempre cantato a cappella, la modalità di canto che li ha resi famosi.

Nel corso di un’intervista con SkyMag, I neri per Caso hanno parlato del loro successo Le ragazze: “Un ottimo incipit. È un fatto anagrafico: noi siamo cresciuti, e quindi le ragazze sono diventate donne”. GUARDA IL VIDEO YOUTUBE DI SEGUITO NELLA PAGINA.

 

 

Potrebbero interessarti anche...