tendenze

Come far durare l’abbronzatura, anche dopo le vacanze

Come far durare l'abbronzatura, anche dopo le vacanze

ROMA – Come far durare l’abbronzatura, anche dopo le vacanze. Ore sotto al sole, tempo passato a studiare la strategia perfetta per ottenere la tintarella dei sogni, crema solare adeguata, bagni di sole strategici… per poi ritrovarsi a metà settembre già più bianchi di un lenzuolo bianco. Il sito Quotidiano.net ha pubblicato un articolo in cui spiega come prendere le giuste precauzioni per non perdere la tanto ambita tintarella. Innanzitutto, spiega il sito, è importante idratare la pelle:

“La regola aurea per avere una pelle tonica e in forma, e di conseguenza mantenere al meglio l’abbronzatura, è idratarsi. Prima di tutto bevendo a sufficienza: portate ogni giorno con voi al lavoro una bottiglia da 2 litri di acqua naturale e sorseggiatela poco alla volta durante le attività quotidiane. Inoltre, ricordiamoci l’importanza di nutrirsi correttamente: sì a frutta e verdura e ad altri alimenti che favoriscono l’abbronzatura”.

Non solo dall’interno, è importante idratare la nostra pelle anche dall’esterno:

“Dopo i primi giorni dal rientro, applicare olio o doposole diventa noioso, lo sappiamo, ma non desistete: mantenere la pelle morbida e ben nutrita è indispensabile per non perdere in un attimo l’abbronzatura. Avete mai provato l’olio di germe di grano? È un alleato per la pulizia e l’idratazione, soprattutto del viso. Lo stesso vale per l’olio di carota, da massaggiare dopo la doccia su tutto il corpo: se poi vorrete esporvi di nuovo al sole vi aiuterà a favorire l’abbronzatura. Per un doposole completamente naturale provate l’aloe vera, in gel o crema: rinfresca, idrata, elimina eventuali rossori o prurito”.

Infine, spiega cosa assolutamente non si deve fare:

“Evitate i bagni troppo caldi, perché il contatto prolungato con l’acqua disidrata l’epidermide e favorisce la desquamazione. Scegliete la doccia, così da non immergervi, e l’acqua tiepida. Lavatevi poi con un bagnoschiuma specifico per mantenere l’abbronzatura, che conterrà oli utili a nutrire la pelle in profondità”.