Caffè decaffeinato contro diabete e Alzheimer

Il caffè decaffeinato fa bene alla memoria. Lo dice una ricerca della Mount Sinai School of Medicine di New York. Secondo lo studio il caffè decaffeinato può migliorare il metabolismo energetico del cervello associato al diabete di tipo 2, cioè quello che può favorire il rischio di demenza e altre patologie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer.

Negli individui che bevono caffè decaffeinato il cervello è in grado di metabolizzare il glucosio in modo più efficace e utilizzarlo per produrre energia cellulare.

L’utilizzazione del glucosio diminuisce nelle persone affette da diabete di tipo 2, e questo causa spesso problemi neurocognitivi. Quindi bere caffè decaffeinato, quindi senza i rischi per la salute cardiovascolare correlati alla caffeina, può aiutare non solo a combattere il diabete di tipo 2, ma anche a tenere lontane le malattie degenerative a livello cognitivo.

Potrebbero interessarti anche...