Rischio trombosi con i contraccettivi ormonali non orali

COPENHAGEN – Cerotti ormonali, anelli e impianti vaginali possono aumentare il rischio della formazione di coaguli nel sangue, causa di trombosi. Lo dimostra uno studio dell’Università di Copenhagen, in Danimarca.

I ricercatori hanno studiato per dieci anni, dal 2001 al 2010, diverse donne tra i 15 e i 49 anni. Nessuna di loro presentava coaguli sanguigni o casi di cancro.

Dalle osservazioni fatte dai ricercatori è risultato che le donne che usavano contraccettivi ormonali orali basati sul levonorgestrel avevano un rischio di tre volte superiore rispetto a coloro che non li usavano, mentre nelle donne che usavano contraccettivi non orali come il cerotto il rischio era addirittura di otto volte superiore.

Superiore anche il rischio nelle donne che usavano l’anello vaginale o l’impianto sottocutaneo basato sul progesterone.

 

 

Potrebbero interessarti anche...