Pressione alta, rimedi naturali: il frutto che la abbassa

pressione-alta-dieta-cibi

ROMA – Cambiare la dieta e il proprio stile di vita può ridurre significativamente la pressione alta. A tal proposito, la ricerca ha dimostrato che alcuni alimenti possono abbassare la pressione sanguigna, sia subito che a lungo termine. Conosciuto anche come ipertensione, secondo recenti stime la pressione alta colpisce 1 adulto su 3 in Italia. Farmaci, cambiamenti nella dieta e altre modifiche allo stile di vita possono ridurre la pressione alta riducendo il rischio di complicazioni e malattie associate, in quanto la pressione alta è un fattore di rischio per malattie cardiache, ictus, obesità e malattie renali. In natura esistono alcuni alimenti che ci aiutano a ridurre la pressione alta. Uno degli alimenti che, secondo recenti ricerche, sembra essere molto efficace contro l’ipertensione sono i frutti di bosco.

I frutti di bosco sono ricchi di polifenoli, associati a una riduzione delle malattie cardiovascolari e della pressione alta. Nello specifico, mirtilli e fragole contengono antociani, un tipo di flavonoide che secondo alcune ricerche è in grado di abbassare la pressione. I ricercatori hanno condotto un ampio studio coinvolgendo oltre 34.000 persone con ipertensione. Hanno scoperto che quelli con il più alto apporto di antociani – principalmente da mirtilli e fragole – hanno ottenuto una riduzione dell’8% nel rischio di ipertensione, rispetto a quelli con un basso apporto di antocianine.

Un altro studio più recente ha dimostrato che mangiare mirtilli può essere la chiave per un miglioramento della funzione dei vasi sanguigni e per una diminuzione della pressione. Secondo i risultati della ricerca, fatta dal King’s College London e pubblicata su The Journals of Gerontology: Series A, chi ha assunto 200 grammi di mirtilli per un mese ha visto la riduzione della pressione sanguigna, per lo più attribuibile al ‘blu’ dei mirtilli dato proprio dagli antociani, un tipo di fitochimico con proprietà antiossidanti responsabile appunto del blu, rosso, rosa e viola di alcuni frutti e verdure come bacche e uva rossa. Nello specifico, ai 40 partecipanti allo studio sono stati dati una bevanda contenente 200 grammi di mirtilli o una di controllo abbinata ogni giorno. In un ulteriore studio, sono stati confrontati gli effetti di una bevanda di mirtillo con una a base di antociani purificati. In chi aveva bevuto la bevanda di mirtilli stati riscontrati effetti positivi sulla funzione dei vasi sanguigni e nel corso del mese, la pressione è risultata ridotta di 5 millimetri di mercurio un effetto simile a quello che si osserva comunemente negli studi che usano farmaci per la pressione. In più, oltre ai benefici di quelle di mirtilli anche le bevande contenenti antocianine purificate hanno portato a miglioramenti a livello della parete dei vasi sanguigni. 

L’ipertensione, nota anche come ipertensione, può aumentare il rischio di infarti e ictus. Secondo il servizio sanitario nazionale, la pressione alta colpisce 1 adulto su 3. Per prevenire e abbassare la pressione alta è importante seguire una dieta sana ed equilibrata, limitare l’uso del sale e dei cibi ricchi di grassi.

Potrebbero interessarti anche...