Categorie
Salute

Potassio per il cuore: quanto ne serve e dove si trova

Il potassio è fondamentale non solo durante i periodi di stanchezza fisica e mentale, ma anche per proteggere la salute del cuore e delle arterie. Lo sottolinea uno studio condotto da un’équipe di ricercatori dell’Università dell’Alabama a Birmingham, negli Stati Uniti.

 

Gli studiosi americani hanno testato per la prima volta (nei topi) gli effetti di una dieta con scarso apporto di potassio e hanno osservato un aumento della rigidità arteriosa, che negli esseri umani può portare a disturbi cardiaci, fino all’infarto. Se invece si aumenta l’apporto di potassio nella propria alimentazione la calcificazione delle arterie che porta alla arterosclerosi tende a ridursi.

QUANTO POTASSIO SERVE –  Come spiega il sito dell’ospedale Humanitas, in condizioni normali, un adulto dovrebbe assumere, attraverso la propria alimentazione almeno 3 grammi di potassio al giorno. La quantità tocca i 5 grammi per le donne in stato di gravidanza, mentre cala (attestandosi al di sotto degli 800 mg) per i bambini sotto i tre anni. Quando si verifica un deficit di questo minerale, i primi chiari segnali sono debolezza muscolare e stanchezza cronica.

DOVE TROVARLO – Ma dove si può trovare questo prezioso minerale? Il potassio è presente soprattutto in frutta e verdura, in particolare nell’avocado, nelle albicocche disidratate, nelle patate, nelle banane, nei semi oleosi e nella frutta secca, negli spinaci e nei cavoli. Anche il latte ne contiene, anche se in quantità minori, come pure in generale tutta la frutta disidratata.