Passione per i dolci può essere “spenta” a comando nel cervello