Categorie
Salute

Parkinson, un aiuto dal Tai Chi

Il Tai Chi può aiutare chi soffre del morbo di Parkinson. Secondo una ricerca del Research Institute Oregon di Eugene, negli Stati Uniti, i movimenti lenti e controllati di questa attività fisica orientale possono contrastare i disturbi dell’equilibrio delle persone che soffrono di Parkinson a livelli non gravi.

Quel che migliora in chi pratica Tai Chi malato di Parkinson, è la capacità di muovere i piedi e di stare in piedi. Inoltre questa pratica orientale rallenta la progressione della malattia e diminuisce l’incidenza delle cadute negli anziani, dando ai malati una maggiore percezione dell’equilibrio e migliorando la loro forza e resistenza, oltre ad alcuni benefici dati dalla pratica dell’attività fisica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.