Parkinson, un aiuto dal Tai Chi

Il Tai Chi può aiutare chi soffre del morbo di Parkinson. Secondo una ricerca del Research Institute Oregon di Eugene, negli Stati Uniti, i movimenti lenti e controllati di questa attività fisica orientale possono contrastare i disturbi dell’equilibrio delle persone che soffrono di Parkinson a livelli non gravi.

Quel che migliora in chi pratica Tai Chi malato di Parkinson, è la capacità di muovere i piedi e di stare in piedi. Inoltre questa pratica orientale rallenta la progressione della malattia e diminuisce l’incidenza delle cadute negli anziani, dando ai malati una maggiore percezione dell’equilibrio e migliorando la loro forza e resistenza, oltre ad alcuni benefici dati dalla pratica dell’attività fisica.

 

Potrebbero interessarti anche...