Categorie
Salute

Con queste 5 erbe combatti la pancia gonfia

Se vuoi combattere la pancia gonfia, è necessario che tu segua uno stile di vita sano. Riuscire a sgonfiare la pancia non è difficile, a patto di seguire alcuni consigli degli esperti di nutrizione.

Innanzitutto, è molto importante bere e idratarsi in modo adeguato, assumere poco sodio e adottare una dieta povera di grassi e ricca di sostanze nutritive.

Se già seguite questi consigli, tuttavia, anche alcune erbe naturali possono darci una mano in quanto aiutano il corpo a drenare i liquidi in eccesso.

Vediamo allora 5 erbe naturali in grado di contrastare il gonfiore addominale.

Alloro

È una delle erbe aromatiche più ricche di oli essenziali come il cineolo, il geraniolo ed il limonene, che favoriscono la diuresi ed il dimagrimento. Vanta, inoltre, un effetto sgonfiante, utile nella lotta al peso in eccesso.

Tre tazze di infuso di alloro con un pizzico di cannella per potenziarne gli effetti aiutano a sgonfiare la pancia. Attenzione però perché questo rimedio è sconsigliato alle donne in gravidanza, ai più piccoli ed alle persone affette da ulcera o sindrome del colon irritabile.

Pancia gonfia, un aiuto dalla salvia

Un ottimo drenante. Si consiglia di consumarla sotto forma di tisana o decotto almeno una volta al giorno.

Inoltre, il tè o l’infuso di salvia aiuta a prevenire o calmare l’infiammazione allo stomaco, soprattutto dopo un pasto pesante o molto calorico.

Tarassaco

Considerato lo sgonfia-pancia per eccellenza, il tarassaco è il nostro migliore alleato contro il gonfiore addominale. Le foglie di tarassaco sono ricche di potassio, un minerale in grado di stimolare la diuresi e quindi in grado di espellere il sodio in eccesso. Per questo motivo, questa pianta apporta numerosi benefici anche ai reni. Aumentando l’urina, il tarassaco è in grado di influenzare il volume del sangue e l’equilibrio idrico nel corpo, facilitando la fuoriuscita di liquidi accumulati nei tessuti nonché di acqua dal sangue, riducendo così il volume totale del sangue (volemia). Questo cambiamento nel bilancio idrico porta a una diminuzione della ritenzione idrica ma soprattutto un abbassamento della pressione arteriosa.

Pancia, gonfia, usa il finocchio

Questo ortaggio aiuta a combattere la ritenzione idrica, elimina i liquidi in eccesso e disintossica, ed è uno dei maggiori alleati di chi vuole una pancia piatta. In generale, si consiglia di consumare un decotto a fine pasto.

Anice

Perfetto quando si ha la pancia gonfia dovuta a un pasto pesante o cattiva digestione. L’anice è ideale per sgonfiare l’addome dopo un pasto molto calorico, prevede tuttavia una particolare attenzione alle quantità, che devono essere gestite considerando la situazione della singola persona. Per questo, è opportuno chiedere consiglio al proprio medico.