Orticaria: rossori e gonfiori per 1 su 5. Colpa di farmaci e cibi

Orticaria: rossori e gonfiori per 1 su 5. Colpa di farmaci e cibi

11 Novembre 2013 - di Mari

ROMA – Orticaria per un italiano su cinque. Colpite soprattutto le donne tra i 20 e i 40 anni. Basta un alimento che contenga istemina, ma anche solo stress, radiazioni ultraviolette o freddo per scatenare la reazione allergica, con gonfiori, rossori e prurito sul corpo. L’allarme arriva dalla Società italiana di dermatologia allergologica, professionale e ambientale (Sidapa).



Tra i fattori scatenanti ci sono le reazioni allergiche a cibi o farmaci antinfiammatori non steroidei (i cosiddetti Fans, ovvero analgesici, antifebbrili, antinfiammatori e antidolorifici): una volta ingeriti la pelle rilascia l’istamina, una sostanza che provoca la dilatazione dei vasi sanguigni.

Ma anche alcuni cibi provocano questa reazione: per esempio pesce, insaccati, spinaci, pomodori, uova, arachidi, latte, e banane.

Anche forti emozioni possono causare l’orticaria, insieme a stress, freddo, radiazioni ultraviolette, o esercizio fisico.

 

 

Tags