Dieta e menopausa, consigli pratici

Dieta e menopausa, 5 consigli pratici

Con la menopausa una donna su due è soggetta ad un aumento di peso in media di 600 grammi l’anno. I chili di troppo non si depositano in modo omogeneo sul corpo, bensì si concentrano sul girovita, che cresce fino a 5,5 centimetri. Un rischio per le malattie cardiovascolari e il diabete. A causa del calo degli ormoni femminili (estrogeni) e della riduzione del metabolismo basale che si verifica con l’avanzare dell’età, le donne in menopausa hanno una maggiore facilità a prendere peso. Vediamo una serie di consigli suggeriti dal sito della Fondazione Veronesi.

Ridurre il consumo di cibi grassi e ricchi di calorie, che fanno ingrassare. E quello di sale, che favorisce l’ipertensione e la perdita di calcio con le urine. Importante consumare frutta e verdura, che aumentano l’apporto di potassio e riducono quello di sodio, aiutando a conservare il calcio nello scheletro. Per rendere migliore la salute delle ossa, si potrebbero utilizzare supplementi di calcio e di vitamina D. Sì al latte e formaggi, che sono ricchi di calcio, ma per ridurre l’apporto calorico è meglio consumare latte scremato e varianti a basso contenuto di grassi e sale. Quanto ai condimenti, quello ideale è l’olio extravergine di oliva.

Sottolineiamo che la dieta in menopausa deve contenere proteine, vitamine e minerali per prevenire l’osteoporosi. E’ importante consumare ad ogni pasto frutta e verdura verde e gialla, come uva, kiwi, arancia, carote, peperoni, broccoli, uova, ma non bisogna dimenticare di aggiungere la vitamina E dell’olio extravergine. Da limitare gli alimenti ad elevato carico glicemico, utilizzati prevalentemente grassi vegetali monoinsaturi e aumentato l’apporto di acidi grassi essenziali della seri omega 3 per prevenire il declino cognitivo oltre che le malattie cardiovascolari. Quanto al pasto serale, bisogna evitare sostanze stimolanti che favoriscono l’insonnia e le vampate di calore. E’ consigliabile poi mangiare più cibi ricchi in antiossidanti e fitoestrogeni. Per esempio: broccoli, cipolle, aglio, legumi, salvia e rosmarino.

Potrebbero interessarti anche...