Meno carboidrati in menopausa contro aumento di peso e diabete

Meno carboidrati in menopausa contro aumento di peso e diabete

29 Marzo 2022 - di Silvia

Mangiare meno carboidrati potrebbe aiutare le donne in post-menopausa a evitare l’aumento di peso e ridurre il rischio di malattie cardiache, così come il diabete. E quanto emerge da uno studio condotto dalla società di nutrizione ZOE, in collaborazione con il King’s College London, L’Università di Harvard e il Massachusetts General Hospital.

La ricerca su oltre 1.000 donne ha rilevato che quelle che erano in post-menopausa hanno sperimentato un picco maggiore di zucchero nel sangue dopo aver mangiato cibi ricchi di carboidrati come pasta e pane, rispetto a quelle in pre-menopausa della stessa età. I risultati hanno spinto i nutrizionisti coinvolti nello studio, pubblicato come pre-stampa sulla rivista The Lancet, a esortare le donne a fare semplici cambi nella loro dieta per ridurre il rischio di avere problemi di salute.

Se non si vuole rinunciare a pane bianco, riso e pasta, meglio mangiarli con una fonte di grassi o proteine, quali olio d’oliva o burro di arachidi, che rallentano il picco di zucchero nel sangue. Dalla ricerca è risultato anche che le donne in menopausa che consumavano più zucchero riferivano di dormire meno rispetto alle donne in pre-menopausa. Il tutto ha ulteriormente aumentato il rischio di diabete di tipo 1 e di tipo 2, obesità e malattie cardiache.

L’autrice senior dello studio, la dott.ssa Sarah Berry, ha affermato che la ricerca ha mostrato che la menopausa è un periodo di “importanti sconvolgimenti metabolici” con molti “cambiamenti sfavorevoli”. “Anche in un gruppo di pari età, se sei in post-menopausa, hai un aumento sfavorevole della glicemia dopo aver consumato un pasto ricco di carboidrati. È un effetto dovuto alla menopausa”, ha detto.

“Pertanto, le donne potrebbero voler essere più consapevoli del tipo di carboidrati che stanno consumando. Questo potrebbe significare allontanarsi dai carboidrati altamente raffinati e dagli alimenti trasformati che li contengono, quindi pensare attentamente ai prodotti da forno, ad alcuni prodotti dolciari e ad alcuni alimenti di base come pane, pasta e riso”.

Quanto ai carboidrati: “Se li consumi con un grasso come l’olio d’oliva o una proteina, ciò contribuirà a ridurre la risposta glicemica”, ha detto. “Un cambiamento potrebbe essere la scelta del pane di segale, ad esempio, piuttosto che bianco o integrale”. “Ciò che questo studio mostra è che non siamo prigionieri della menopausa, possiamo fare qualcosa al riguardo”, ha concluso. (Fonte Daily Mail). Foto di Couleur da Pixabay.

Tags