Categorie
Salute

Mammografia e radiografie, farle prima dei 30 anni aumenta il rischio di cancro al seno

LONDRA – Contrordine sulla mammografia: farla prima dei 30 anni può aumentare il rischio di tumore al seno nelle donne che sono geneticamente predisposte.

La scoperta, pubblicata dal British Medical Journal, arriva dal Netherlands Cancer Institute. I ricercatori hanno seguito 193 donne portatrici di una mutazione dei geni Brca1 e Brca2, di cui è dimostrata la suscettibilità all’effetto delle radiazioni.

Tra queste donne, tutte sopra i 18 anni, è risultato che quelle che si erano sottoposte a radiografie o mammografie tra i 20 e i 29 anni correvano più rischi di di tumore rispetto a quelle che non si erano mai sottoposte a questi esami con radiazioni.

Nel dettaglio il rischio aumentava del 42 per cento per le donne che avevano fatto radiografie o mammografie tra i 20 e i 29 anni, e addirittura del 62 per cento per le donne che si erano sottoposte a questi esami prima dei 20 anni.

Se invece la mammografia o la radiografia viene fatta dopo i 30 anni non si riscontrano aumenti di rischio, anche se i ricercatori avvertono che i risultati vanno considerati con le dovute cautele, visto il numero limitato di donne esaminate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.