Intestino sano, 5 modi per purificare il colon con l’alimentazione

Intestino sano, 5 mosse per migliorarlo

ROMA – Per un intestino sano e contro il colon irritabile, uno dei consigli più frequenti degli esperti è senza dubbio quello di curare l’alimentazione scegliendo gli alimenti che aiutano a mantenere in salute il nostro intestino e il nostro colon. Il colon, in particolare, svolge un ruolo essenziale nel processo della digestione in quanto è responsabile dell’eliminazione delle tossine. Affinché quest’organo funzioni correttamente, è necessario consumare cibi ricchi di fibre come frutta e verdura, in modo da combattere la stitichezza mantenere sano il nostro intestino. Vediamo cinque modi per purificare il colon e mantenere in salute tutto l’apparato digerente con l’alimentazione.

Semi di chia: i semi di chia possiedono una quantità di fibre superiore al 35 per cento, e hanno una notevole capacità di assorbire l’acqua (pari a circa dieci volte il loro peso), il che permette all’organismo di rimanere idratato più a lungo. Inoltre, le mucillagini che rivestono i semi di chia, a contatto con l’acqua, formano un gel che fa aumentare il volume dei semi i quali, una volta nell’intestino, premono sulle pareti del tubo digerente stimolando la peristalsi e l’espulsione dei rifiuti. I semi di chia sono anche ricchi di antiossidanti, proteine, vitamine B1, B2, B3 e minerali come fosforo, calcio, potassio, magnesio, ferro, zinco e rame. 

Aloe Vera: oltre ad alleviare ferite ed escoriazioni, il gel di aloe vera costituisce uno dei migliori lassativi naturali. Tale ingrediente è infatti molto usato anche in molti prodotti di pulizia per il colon proprio per via della sua capacità di stimolare i movimenti peristaltici nell’intestino, alleviando la stitichezza. Questo grazie alla presenza di composti noti come antrachinoni, ovvero glicosidi che oltre a favorire la peristalsi intestinale, aiutano a eliminare i microbi, e leniscono le irritazioni al colon.

Probiotici: importante se non essenziale associare alla giusta alimentazione anche l’assunzione di probiotici, fermenti lattici in grado di ripristinare il giusto equilibrio nella flora intestinale e di prevenire infezioni nel tratto digerente. I probiotici più comunemente diffusi sono il Lactobacillus acidophilus e il Bifidus Regularis, presenti soprattutto in alimenti come lo yogurt.

Semi di lino: come i semi di chia, anche i semi di lino possiedono mucillagini che agiscono favorendo la peristalsi e proteggendo le mucose gastrointestinali. Oltre all’alto contenuto di fibre, i semi di lino sono utili al colon per via dell’elevato apporto di lignani, sostanze di origine naturale utili per prevenire e combattere diverse forme di tumore, in particolare quello al colon, alla prostata e alla pelle. Si consiglia di assumere i semi di lino tritati in modo da facilitare l’assorbimento di tutti i suoi nutrienti.

Acqua: importante idratare bene il corpo se vogliamo alleviare i sintomi della colite. Non solo acqua ma anche alcune tisane sono particolarmente consigliate e possono essere assunte anche più volte nel corso della giornata. Le più utilizzate sono quella di finocchio e quella di malva, la prima aiuta ad assorbire fermentazioni e gas intestinali, la seconda sfiamma e lenisce le mucose. Inoltre, ricordiamo che bere sufficiente quantità di acqua (circa due litri al giorno) aiuta il corpo a espellere le tossine e facilita il lavoro di tutti gli organi, incluso l’apparato digerente e il colon.

Potrebbero interessarti anche...