Salute

Ictus, nuovo farmaco anticoagulante senza rischi di emorragia

Ictus, nuovo farmaco anticoagulante senza rischi di emorragia

TOKYO – C’è un nuovo farmaco giapponese, l’edoxaban, che protegge dalla fibrillazione atriale, una aritmia molto diffusa tra gli anziani che aumenta il rischio di ictus. 

La fibrillazione atriale, infatti, porta all’ostruzione delle arterie per un embolo che parte da una camera del cuore. Fino ad oggi questa aritmia veniva curata con i vecchi anticoagulanti orali, che però hanno il rischio esporre chi li prende ad emorragie, anche gravi se al cervello, se il dosaggio è forte, e se troppo blandi possono rivelarsi inefficaci nel proteggere dalle ischemie. 

Il nuovo farmaco giapponese, l‘edoxaban, è sempre un anticoagulante orale, ma il suo dosaggio fisso non espone a rischi, e la sua efficacia non deve essere controllata con esami del sangue.

In altre parole, questo nuovo medicinale promette di migliorare la qualità di vita dei pazienti, togliendoli dallo stato di rischio continuo in cui vivevano con i precedenti farmaci anticoagulanti. 

 

 

1 Comment

  • Sarebbe interessante sapere su quanti pazienti o persone è stato “testato” questo medicinale (EDOXABAN), quali esami e per quanto tempo sono stati fatti per affermare la sua efficacia.
    Inoltre: quale grado di sicurezza (controllata?) viene assegnata a questo farmaco. Come mai non viene controllata la fluidità del sangue? (Almeno periodicamente)

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.