Bambini e fumo passivo: aumentano i rischi di infarto e ictus

1 Giugno 2012 - di Mari

ROMA – Il fumo passivo può provocare problemi cardiovascolari ai bambini: questo anche dopo molti anni. A dirlo è uno studio dell’Istituto Menzies della Tasmania. I ricercatori hanno analizzato gli effetti a lungo termine del fumo sui vasi sanguigni.



Gli scienziati hanno così scoperto che le sostanze chimiche contenute nelle sigarette danneggiano l’elasticità delle arterie dei bambini, al punto che queste non riescono più ad espandersi e contrarsi correttamente. Le conseguenze sono rischi molto più alti di avere attacchi cardiaci o ictus.

Ogni anno nel mondo 600mila persone muoiono per danni provocati dal fumo passivo.