Categorie
Salute

Fibre nella dieta, 10 alternative alla pasta integrale

Il consumo di fibre è associato a un minor rischio di sviluppare malattie quali diabete, cancro, infarto e ictus (le cosiddette malattie non trasmissibili). Bisogna consumare almeno 25-29 grammi di fibra al giorno e anche di più per amplificarne gli effetti protettivi. Una dieta ricca di fibre aiuta a invecchiare in salute, al riparo da malattie e disabilità. Le fibre – solubili e insolubili – sono un ‘ingrediente’ fondamentale della nostra alimentazione. Non solo aiutano a sentire la sazietà, ma sono una fonte preziosa anche per la flora intestinale, a sua volta fondamentale per la salute umana.

Di solito quando si parla di fibre si pensa solo alla pasta integrale, ma queste sostanze sono presenti in ben più alimenti. Il sito della Fondazione Veronesi consiglia una serie di alternative alla pasta integrale. Ci sono l’avena e i cereali integrali a colazione. Il riso integrale o nero, il farro, l’orzo, il grano saraceno, la quinoa. Le fibre non sono tutte uguali e mangiarne diversi tipi aiuta anche a trarre da esse maggiori benefici. Altre fonti di fibre da considerare sono: la frutta a guscio e i semi e i funghi.

Ma c’è un particolare in più: per una maggiore efficacia, le fibre andrebbero assunte subito dopo il pasto. Lo hanno sottolineato i diabetologi riuniti  al Congresso dell’American Diabetes Association di Chicago nel 2013. Molte recenti ricerche hanno evidenziato come le fibre vegetali presenti in frutta e verdura aiutino il benessere delle persone affette da malattie metaboliche come il diabete, appunto, ma non solo. Merito dei loro effetti sulla glicemia e sui trigliceridi. Soprattutto se assunte dopo i pasti30-50 grammi di fibre al giorno aiutano a contenere la glicemia e i trigliceridi e riducono le possibilità di sviluppare diabete e malattie cardiovascolari. Il consiglio finale è sempre quello di rivolgersi a uno specialista dell’alimentazione per avere tutte le informazioni necessarie a portare avanti un corretto regime dietetico.