I dolci sono nemici della salute della bocca: gli effetti sul microbioma orale

I dolci sono nemici della salute della bocca: gli effetti sul microbioma orale

9 Aprile 2022 - di Silvia

I dolci sono nemici della salute della bocca. Mangiare cibi che ne sono ricchi non ha effetti solo sulla glicemia, ma anche sul microbioma orale. Gli scienziati dell’Università di Buffalo hanno dimostrato che una maggiore assunzione di alimenti zuccherati e ad alto carico glicemico, come ciambelle e altri prodotti da forno, bibite analcoliche, pane e yogurt senza grassi, possono influenzare la cattiva salute orale.

Il team di ricercatori ha analizzato se i carboidrati e il saccarosio, o lo zucchero da tavola, sono associati o meno alla diversità e alla composizione dei batteri orali. Questo in un campione di 1.204 donne in postmenopausa. I campioni sono stati prelevati dalla placca sottogengivale, che si trova sotto le gengive, non dai batteri salivari. “Questo è importante perché i batteri orali coinvolti nella malattia parodontale risiedono principalmente nella placca sottogengivale”, ha affermato la prima autrice dello studio, la dottoressa Amy Millen, professore associato di epidemiologia e salute ambientale presso la School of Public Health and Health Professions. “Guardare le misure dei batteri salivari potrebbe non dirci come i batteri orali si relazionano con la malattia parodontale perché non stiamo guardando nell’ambiente giusto all’interno della bocca”, ha aggiunto.

Gli studiosi hanno riscontrato associazioni tra carboidrati, il saccarosio e lo Streptococcus mutans, che contribuisce alla carie e ad alcuni tipi di malattie cardiovascolari. I ricercatori hanno osservato che il batterio Leptotrichia spp., in alcuni studi associato alla gengivite, è positivamente associato all’assunzione di zucchero. “Abbiamo esaminato questi batteri in relazione al consumo abituale di carboidrati nelle donne in postmenopausa attraverso un’ampia varietà di tipi di carboidrati: assunzione totale di carboidrati, assunzione di fibre, assunzione di disaccaridi e assunzione di zucchero semplice”, ha detto Millen. “Nessun altro studio aveva esaminato i batteri orali in relazione a una così vasta gamma di tipi di carboidrati in una coorte. Abbiamo anche esaminato le associazioni con il carico glicemico, che non è ben studiato in relazione al microbioma orale”.

“Man mano che vengono condotti più studi che esaminano il microbioma orale utilizzando tecniche di sequenziamento simili e la progressione o lo sviluppo della malattia parodontale nel tempo, potremmo iniziare a fare inferenze migliori su come la dieta si collega al microbioma orale e alla malattia parodontale”, ha affermato Millen. Fonte: Medical X Press. Foto di aleksandra85foto da Pixabay.