Diabete, dieta delle fibre dopo pasto contro i picchi glicemici

Diabete, dieta delle fibre dopo pasto contro i picchi glicemici

ROMA – Per abbassare la glicemia e tenere quindi a bada il diabete, inserire le fibre nella nostra dieta quotidiana è uno dei metodi alimentari più efficaci. Le fibre, infatti, favoriscono il funzionamento dell’intestino, abbassano colesterolo e glicemia (riducendo il rischio di diabete) e, perché no, ci aiutano a rimanere in forma. Ma c’è un particolare in più: per una maggiore efficacia, le fibre andrebbero assunte subito dopo il pasto. Lo hanno sottolineato i diabetologi riuniti  al Congresso dell’American Diabetes Association di Chicago nel 2013. 

Molte recenti ricerche hanno evidenziato come le fibre vegetali presenti in frutta e verdura aiutino il benessere delle persone affette da malattie metaboliche come il diabete, appunto, ma non solo. Merito dei loro effetti sulla glicemia e sui trigliceridi. Soprattutto se assunte dopo i pasti30-50 grammi di fibre al giorno aiutano a contenere la glicemia e i trigliceridi e riducono le possibilità di sviluppare diabete e malattie cardiovascolari. 

Un beneficio importante in termini di salute. Senza dimenticare che le fibre presenti naturalmente in frutta, verdura e cereali integrali, aiutano anche a perdere peso e agevolano il transito intestinale. 

A tal proposito, ecco 5 alimenti che dovremmo privilegiare per fare il pieno di fibra.

Legumi: ricchi di fibre e poveri di calorie, i legumi sono un ottimo alleato contro glicemia e colesterolo alti. I più ricchi di fibre sono i fagioli (borlotti, azuki o cannellini), che vanno consumati con la buccia per combattere il diabete e l’obesità. Per aumentare la quantità di fibra possono essere assunti insieme a cereali oppure con verdure a foglia verde per fare il pieno di ferro.

Carciofi: depurativi e drenanti, i carciofi sono un toccasana per la nostra salute. Depurano il sangue e disintossicano i fegato, inoltre contengono moltissime fibre. Fra le foglie di questo ortaggio si trova anche l’inulina, una fibra solubile che aiuta ad abbassare il colesterolo.

Cipolle: Alimenti ricchi di fibre di qualità, le cipolle regolarizzano l’intestino e forniscono vitamine e sali minerali. Sono anche ricche di inulina, una fibra solubile nell’acqua che promuove il benessere dell’intestino e abbassa i livelli di colesterolo nel sangue.

Kiwi: ricchi di fibre e vitamina C, i kiwi sono un vero cibo-farmaco. Consumateli interi, frullati o in un centrifugato, i kiwi sono gustosi e ricchi di proprietà benefiche.

Mele: ricchissime di fibre, le mele sono perfette per tenere sotto controllo colesterolo e glicemia. Non solo: le mele rinforzano le difese immunitarie e sono ricche di vitamine, oltre al fatto che sono povere di calorie e hanno un eccellente potere saziante.

Potrebbero interessarti anche...