Cuore, minor rischio infarto e colesterolo se si fa una vita attiva

Cuore, minor rischio infarto e colesterolo se si fa una vita attiva

STOCCOLMA – Cuore, la prima prevenzione inizia in palestra. L’attività fisica, sottolinea un nuovo studio della School of Sport and Health Sciences di Stoccolma, aumenta la longevità e diminuisce il rischio di patologie cardiache, come l’infarto. 

I ricercatori svedesi hanno seguito quasi quattromila persone intorno ai 60 anni, suddivise in gruppi di dodici persone, e hanno analizzato con questionari il loro tasso di attività fisica, non solo come esercizio fisico ad hoc ma anche come movimento durante la giornata.

Al termine dell’indagine le persone più attive, che praticavano sport o che comunque si muovevano di più hanno mostrato un giro vita minore (e si sa che è proprio la circonferenza dell’addome, detta altrimenti la pancia, che influisce negativamente sulla salute cardiaca) e un livello di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue più basso, oltre ad un rischio di morte o di attacco cardiaco inferiore del 20%.

 

 

Potrebbero interessarti anche...