Colesterolo, come proteggere il cuore: più pesce e olio, meno pane

Colesterolo, come proteggere il cuore: più pesce e olio, meno pane

ROMA – Colesterolo, ecco la ricetta per proteggere il cuore: più pesce, verdura fresca, legumi e olio extravergine di oliva, niente fumo, poco sale e pochi grassi e carboidrati.

A spiegare come fare ad arginare il colesterolo cattivo (o LDL), responsabile non solo di infarto e altre patologie cardiovascolari, ma anche di ischemie e zoppicamenti (detti scientificamente “claudicatio intermittens”) è il professor Pier Luigi Rossi, docente di Scienza dell’alimentazione all’Università di Bologna.

In un articolo sull’inserto Salute di Repubblica Rossi spiega come proteggere il cuore con piccoli accorgimenti semplici, da seguire nella vita di tutti i giorni per ridurre il livello di colesterolo LDL nel sangue

  • Assumere meno acidi grassi saturi (salumi, formaggi, grassi animali…) e meno carboidrati derivanti da farine (pasta, pane, biscotti, fette biscottate, prodotti da forno, dolci…).
  • Aumentare il consumo di pesce (ricco di acidi grassi omega 3), soprattutto azzurro, da mangiare almeno tre volte alla settimane.
  • Aumentare l’apporto di vegetali, frutta e verdure fresche, possibilmente di stagione: bisognerebbe mangiarne almeno 200 grammi+200 grammi.
  • Fondamentale, se si è a rischio colesterolo alto, tenere sotto controllo la glicemia post-prandiale, che non deve superare il valore di 140mg/100ml. Per farlo è utile ridurre gli alimenti con un alto indice glicemico.
  • Mangiare alimenti ricchi di fibre aiuta: via libera, quindi, a frutta secca, legumi, cereali integrali e olio extravergine di oliva.
  • Ridurre l’apporto di sale, che non dovrebbe mai superare i 50 mg al giorno.
  • Non fumare, ed evitare anche il fumo passivo.

 

Potrebbero interessarti anche...