Colesterolo e glicemia alta: il frutto che li contrasta

Colesterolo alto: i cibi che lo abbassano

ROMA – Colesterolo cattivo e glicemia alta sono tra i disturbi a cui bisogna fare più attenzione: entrambi infatti vanno tenuti sotto controllo in quanto possono portare a problemi di salute anche gravi. Oltre ad una cura farmacologica adeguata, anche l’alimentazione può esserci di aiuto per contrastare i picchi di glicemia e il colesterolo cattivo alto. A tal proposito, gli esperti sono concordi nell’affermare che la mela è una delle nostre migliori alleate nella lotta a disturbi come colesterolemia e picchi glicemici. Questo perché la mela è uno dei frutti più ricchi di fibra, nutriente che, come hanno dimostrato diversi studi, è tra i più efficaci per ridurre il colesterolo cattivo e la glicemia alta (allontanando il rischio di diabete).

Numerosi sono gli studi che dimostrano come un’alimentazione ricca di fibre solubili abbia effetti benefici nei soggetti diabetici, migliorando la glicemia a digiuno, controllando meglio la glicemia post-prandiale e riducendo l’emoglobina glicata e gli eventi di ipoglicemia.

Risulta quindi ovvio che la mela, soprattutto se mangiata con la buccia, risulti uno degli alimenti più preziosi per contrastare i picchi glicemici e il colesterolo alto. Il segreto è tutto nascosto dietro una fibra solubile contenuta nella mela, chiamata pectina, di cui è particolarmente ricca. Si tratta di un polisaccaride indigeribile che aiuta a controllare i livelli di colesterolo, contribuisce a regolarizzare la funzionalità intestinale e tiene sotto controllo l’appetito.

Non solo: la mela è un frutto dal potere diuretico ed è indicata nei casi di disturbi gostrointestinali. Infatti, la pectina non ha una vera e propria funzione lassativa, ma piuttosto un effetto “modulante”, ovvero normalizza la peristalsi intestinale.

Essendo un frutto dalle molteplici proprietà benefiche, la mela andrebbe inserita nell’alimentazione quotidiana. Quanta mangiarne? Essendo comunque ricca di carboidrati semplici, non se ne deve abusare: gli esperti sono concordi nell’affermare che una o due mele al giorno risultano la quantità adatta per stare in salute e per contrastare i picchi glicemici e il colesterolo cattivo alto. 

Potrebbero interessarti anche...