Colesterolo, la verdura in succo che aiuta a contrastarlo

colesterolo-dieta-cibi

ROMA – Quando si ha il colesterolo alto, è importante monitorare la situazione e agire per tentare di abbassarlo. Il colesterolo è infatti una sostanza fondamentale per la nostra salute in quanto svolge funzioni nella digestione dei cibi, nella produzione di ormoni e nella produzione di vitamina D. Tuttavia, se le concentrazioni di colesterolo nel sangue diventano troppo alte, può diventare un fattore di rischio pericoloso che favorisce malattie cardiache, infarto o ictus. Cattive abitudini alimentari, vita sedentaria, stress e fumo sono solo alcuni dei fattori di rischio che possono causare l’ipercolesterolemia e minare la salute del cuore.

Fortunatamente, esistono alcuni modi naturali per prevenire il colesterolo alto e, in caso, agire per abbassarlo. Gli esperti sono concordi nell’affermare che una dieta equilibrata e uno stile di vita attivo rappresentano il nostro primo alleato per contrastare e prevenire problemi legati all’ipercolesterolemia. A tal proposito, può essere molto utile bere il succo di sedano.

Il sedano è un ortaggio della famiglia delle Apiaceae. È ben noto per la sua consistenza croccante e per essere ricco di acqua e povero di calorie. Il sedano è ricco di nutrienti e, per questo, ha molte proprietà benefiche. In particolare, delle ricerche hanno dimostrato che il succo di sedano è efficace nell’abbassare il colesterolo.

Uno studio del 2014 ha studiato gli effetti dell’estratto di foglie di sedano sui livelli di colesterolo di alcuni ratti a cui era stata data una dieta ricca di grassi. I ricercatori hanno dato ai ratti un estratto di foglie di sedano per 30 giorni, dopo i quali gli animali hanno mostrato una riduzione significativa della lipoproteina a bassa densità (LDL) o colesterolo “cattivo”, rispetto al gruppo di controllo che non aveva assunto l’estratto di foglie di sedano. Uno studio successivo, sempre utilizzando modelli animali, ha suggerito che gli antiossidanti nel sedano potrebbero essere responsabili della riduzione dei livelli di colesterolo impedendo alle riserve di colesterolo di rompersi ed entrare nel sangue.

Non solo contro il colesterolo, il sedano sembra essere efficace anche contro la pressione alta. Uno studio del 2013 ha cercato di capire se il 3-n-butilftalide chimico (3nB) nell’estratto di semi di sedano avesse proprietà antiipertensive. Trenta partecipanti affetti da ipertensione hanno preso parte allo studio. Ciascuno ha consumato una capsula contenente 75 milligrammi (mg) di estratto di semi di sedano, due volte al giorno per 6 settimane. Alla fine dello studio, i partecipanti hanno mostrato una riduzione significativa della pressione sanguigna. Secondo i ricercatori, il 3nB è in grado di abbassare la pressione sanguigna riducendo l’accumulo di depositi di grasso all’interno delle arterie e aumentando l’elasticità delle pareti.

A questo punto vediamo come preparare il succo di sedano. Avrai bisogno di circa due mazzetti di sedano e uno spremiagrumi. Taglia la base del sedano e elimina le parti più malandate, sciacqualo e poi passalo nello spremiagrumi. Infine, bevi subito il succo che hai ottenuto. Se preferisci preparare il succo di sedano in un frullatore, taglialo a pezzetti, aggiungi un bicchiere di acqua e frulla per circa 1 minuto. E’ molto importante bere il succo entro mezz’ora dalla sua preparazione, altrimenti perderà la maggior parte delle sue sostanze nutritive.

Potrebbero interessarti anche...