Il fantastico momento dell’insight: quando nascono le idee

Il fantastico momento dell’insight: quando nascono le idee

ROMA – Il fantastico momento dell’insight: quando nascono le idee. Di qualsiasi lavoro vi occupiate, se siete madri, o semplicemente uno studente che deve svolgere un testo, il quesito del come reperire le idee è un tema ricorrente. Mi viene chiesto costantemente: ma come ti vengono le idee? Ti occupi sempre di così tante cose , ma come fai? Per chi scrive, come me e tantissime altre persone impegnate in questa attività quotidianamente, a volte avviene l’esatto contrario. In alcuni casi si hanno talmente tante idee da sviluppare che bisogna fare un elenco cercando di lavorare su priorità , interesse o altro, ma se non è il momento giusto, se l’ispirazione non arriva meglio fermarsi ed aspettare. Dai miei studi di psicologia potrei ricavare  un’infinità di teorie sul come farsi venire idee brillanti, ma a volte anche per i più illuminati ci sono momenti di buio in attesa di quel momento speciale in cui si viene letteralmente  “fulminati” .

Il mio consiglio spassionato se devi risolvere un problema, devi scrivere un articolo, devi trovare una soluzione ad una situazione complicata è quello innanzitutto di informarsi. Personalmente sono avida di notizie, storie, curiosità. Quindi leggere per prima cosa. Dalla rivista di giardinaggio, al volantino per strada fino naturalmente a ricerche mirati su internet .. Perchè credo che un’idea possa venire da qualsiasi cosa. Nel mio caso non si può scrivere se non si è informati e bisogna scrivere degli argomenti che la gente vuole leggere e nel modo in cui per la gente risulti comprensibile e piacevole. Esistono tantissime attività che si fondano su nuove idee. Dalle strategie di mercato, alla pubblicità di un marchio o di un prodotto, la massaia che deve arrivare a fine mese, ma anche un artista che cerca il suo filone d’oro.

Per semplificare potrei dire che il processo creativo si sviluppa in quattro fasi:

  • la preparazione in cui si raccolgono dati con competenza
  • l’incubazione in cui si prende confidenza con i dati che abbiamo acquisito
  • l’illuminazione ovvero l’improvviso arrivo della soluzione
  • e la verifica, momento in cui si controlla l’esattezza dell’Insight

Il terzo punto, ovvero il momento dell’illuminazione è l’insight considerata un’esperienza piacevole, a volte esaltante in cui si fanno collegamenti tra due o più cose dove prima non c’erano. E’ un’esperienza che è capitata a tutti : quando si risolve un indovinello oppure si riesce ad aprire una scatola. Un attimo prima il buio totale ed un attimo, o vari tentativi dopo, ecco la soluzione che porta una luce improvvisa con la soddisfazione.  Sebbene l’esperienza dell’insight sia magica non esistono però formule o ricette magiche per procurarla per cui semplicemente per trovare l’idea giusta, se non viene subito, cercate di vedere il problema da più angolazioni e dormiteci su. La mattina a mente sgombra la mente produrrà i suoi frutti.

di Emanuela Scanu

Potrebbero interessarti anche...