Gatti, chi li ama è più intelligente di chi ama i cani

Gatti, chi li ama è più intelligente di chi ama i cani

ROMA – Se avete un gatto probabilmente già lo sapete, o almeno lo pensate: i proprietari e i semplici amanti di piccoli felini sono più intelligenti di quelli di cani. Non lo dice chi ha un gatto e conosce le delicate gioie che una piccola tigre domestica può dare, bensì uno studio della Carroll University del Wisconsin ripreso dal Daily Mail. 

Chi ama i gatti, dicono i ricercatori americani, non solo è più sveglio di chi ama i cani, ma anche più sensibile e di mente aperta. Per carità, anche chi ha un cane o ambirebbe ad averlo ha i propri pregi: è più vitale, espansivo e rispettoso delle regole.

Ancora non proprio chiara la causa di queste differenze: se c’è chi pensa che il carattere umano cerchi un animale che gli somigli di più, c’è anche chi ritiene che la motivazione sia legata all’ambiente in cui i proprietari di cani o gatti vivono.

Nonostante avere un cane costi più fatica che avere un gatto, è questo l’animale preferito da sei su dieci dei volontari intervistati nell’indagine britannica. E sono sempre i proprietari di cani a spendere di più per i loro animali (anche se su questo punto alcuni proprietari di gatti non saranno d’accordo).

Le cifre del giro d’affari che ruota intorno agli amici pelosi sono davvero da capogiro, soprattutto se contestualizzate in tempi di crisi. I dati del sito di crowdfunding Kickstarter dicono che solo lo scorso aprile sono stati ben 735 i progetti lanciati a favore di cani, mentre “solo” 459 quelli a favore di gatti. I primi hanno raccolto bene 3 milioni e mezzo di dollari, i secondi poco più di 2 milioni di dollari. 

Del resto per i cani tra toilette e pensioni, cibo e giochi, guinzagli e cucce lo spazio per chi vuole spendere (o vendere) è davvero ampio. I gatti si accontentano di meno. Anche se poi per chi li ama viziarli è una gioia naturale per chi tanta gioia porta.

Potrebbero interessarti anche...