Categorie
psicologia

Emozioni e colori, davvero chi è triste vede grigio

ROMA – Non è solo una questione soggettiva: chi è triste vede davvero il mondo più cupo, tendente al grigio, mentre chi è allegro lo vede più nitido e luminoso. Le emozioni influenzano la nostra percezione dei colori. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Rochester, nel Regno Unito.

Gli scienziati hanno fatto guardare dei filmati a 127 partecipanti allo studio, assegnandoli in modo casuale. Alcuni filmati erano pensati per indurre tristezza e altri per divertire. Successivamente ai partecipanti sono stati mostrati 48 campioni di colore consecutivi ed è stato chiesto di indicare se ogni campione era rosso, giallo, verde o blu.

E’ emerso che chi aveva guardato il videoclip triste era meno accurato nell’identificare i colori rispetto a quelli che avevano guardato clip divertenti, ma la riduzione di percezione riguardava solo colori che erano sull’asse blu-giallo. Nessuna differenza per i quelli sull’asse rosso-verde. Proprio la percezione del gruppo di colori dell’asse blu-giallo è collegata con il neurotrasmettitore della dopamina, rilasciato dal cervello durante le situazioni piacevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.