Categorie
psicologia

Dormire bene da anziani? Il segreto è la routine (e gli orari fissi)

WASHINGTON – Per dormire bene, soprattutto da anziani, il più grande aiuto viene dalla routine. Mantenere gli stessi orari e le stesse abitudini ogni giorno permette di addormentarsi più facilmente e di non svegliarsi durante la notte. A rivelarlo è uno studio dell’Università dell’Alabama

I ricercatori americani hanno esaminato i ritmi del sonno e delle giornate di 50 adulti fra i 18 e i 30 anni di età e 50 fra i 60 e i 95 anni.

Dallo studio è emerso che le persone che mangiano, lavorano o fanno attività sociali e sportive fuori casa alla stessa ora si addormentano più facilmente e si svegliano meno durante la notte. Sia che si tratti di attività semplici o complesse, sottolineano gli autori dello studio, svolgerle ad orari regolari è una buona regola per sonni ristoratori, soprattutto per le fasce di età più elevate.

I ricercatori hanno riscontrato inoltre che negli anziani funziona anche qualche cambio di programma: il sonno migliora ancora con l’inserimento di attività nuove nella routine quotidiana e in base a quanto si è stati attivi durante il giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.