Le coccole fanno davvero bene: al cuore, ma anche al cervello

ROMA – Lasciate stare i sentimenti: il piacere che danno le coccole è un beneficio per il cervello. La “razionalizzazione” di carezze e abbracci arriva da una ricerca del California Institute of Technology di Pasadena, negli Stati Uniti.

La sensazione di benessere che prova chi riceve delle coccole deriva, infatti, dalla stimolazione di alcuni neuroni sensoriali. Questi stimoli vengono interpretati dalla mente come un senso di gratificazione e appagamento, che aiuta anche il cervello.

In particolare in corrispondenza delle carezze si attivano i neuroni sensoriali che esprimono la proteina MRGPRB4, quella proteina che è responsabile della sensazione di piacere. 

Questo studio è molto importante: al momento è stato eseguito sui topi da laboratorio, ma se i risultati venissero confermati sull’uomo si aprirebbero nuove strade per combattere l’ansia. 

Potrebbero interessarti anche...