Luisa Via Roma: la vetrina accusata di “blasfemia” ispirata ad una cattedrale