Emma Stone ai SAG Awards ha infranto tutte le regole del red carpet

Emma Stone ai SAG Awards ha infranto le regole del red carpet

LOS ANGELES – Da quando è diventata una delle muse di Louis Vuitton di Nicolas Ghesquière , Emma Stone ha ribaltato tutte le sue regole di moda abbracciando un nuovo stile e un nuovo look. In occasione dei SAG Awards, che hanno avuto luogo ieri sera a Los Angeles, ha infranto le regole del red carpet preferendo un completo spezzato al solito abito o tailleur pantalone.

Emma Stone ha sfoggiato una camicetta monospalla con ricami e fiocco al collo e pantaloni a gamba larga, una scelta davvero poco tradizionale che ha avuto parecchio impatto tra i fotografi intenti ad immortalarla mentre solcava il tappeto rosso dell’evento.

E’ stata una scelta di certo originale e rilassata nonostante Emma Stone fosse candidata a ricevere due premi. Nonostante questo, l’attrice è andata sul casual chic. Il fiocco al collo, la manica a sbuffo e i bottoni gioiello, donavano al look un’aria non convenzionale ma che ha di certo spiccato in mezzo a tutto quel marasma di abiti con strascico e tulle.

Emma Stone ai SAg Awards era candidata al premio come Migliore attrice non protagonista cinematografica nel film “La favorita” (premio invece assegnato a Emily Blunt per Quet Place – Un posto tranquillo) e Migliore attrice in un film tv o una miniserie per ma serie Netflix “Maniac” (vinto invece da Patricia Arquette per EScape ad Dannemora).

Per quanto riguarda gli altri premi, Rami Malek e Glenn Close hanno fatto un passo importantissimo verso la conquista del premio Oscar, portandosi a casa lo Screen Actor Guild Awards come miglior attore e miglior attrice protagonista. Il premio al miglior cast in un lungometraggio, l’equivalente al miglior film per i premi organizzati dal sindacato degli attori che giudicano solo le performance attorniati, è invece andato a sorpresa a Black Panther. E’ la prima volta per un film ispirato alle strisce di un fumetto.

Il protagonista del biopic sulla vita di Freddy Mercury ha sbaragliato l’agguerrita concorrenza composta da Christian Bale, grande favorito per la sua interpretazione di Dick Cheney in Vice – L’uomo nell’ombra, Bradley Cooper protagonista di A Star is Born, Viggo Mortensen per Green Boo e John David Washington per BlacKkKlansman. Glen Close, protagonista di The Wife, ha battuto Emily Blunt Mary Poppins Return) Olivia Colman (La Favorita), Lady Gaga e Melissa McCarthy.

Mahershala Ali, grazie a Green Book, è andato il premio come migliore attore non protagonista mentre Emily Blunt ha vinto il The Actor come migliore attrice non protagonista per A Quiet Place.

Per quanto riguarda i premi alle serie televisive, i migliori attori drammatici sono risultati Jason Bateman e Sandra Oh, mentre La Fantastica Mrs. Maisel si è portata a casa ben tre premi, miglior cast, migliore attrice e attore brillanti Rachel Bresnahan e Tony Shalhoub.


https://www.instagram.com/p/BtKLOQigC9k/
https://www.instagram.com/p/BtLPxG4gcT4/

Potrebbero interessarti anche...