Chanel a Roma per Métiers d’Art FOTO

Chanel e Cinecittà per Métiers d'Art FOTO io

ROMA – Scostumista nella Capitale. Doppia C questa volta ad indicare Chanel e Cinecittà: Parigi anni ’20 è il set ricostruito nello storico teatro 5 di Cinecittà, e 5 è l numero che accomuna Coco Chanel (era il suo numero preferito), e Federico Fellini, (al teatro 5 ha girato Otto e mezzo e La dolce vita) e qui ieri sera è stata presentata la collezione di Chanel – Métiers d’Art pre-Fall 2016.

In un’atmosfera metropolitana sfilano le modelle tra viali alberati, un garage, un fioraio, il caffé, la boulangerie, e anche un cinema dove proiettano il cortometraggio “Once and forever” diretto dallo stesso Karl Lagerfeld e con protagonista Geraldine Chaplin (Coco da vecchia) e Kristen Stewart (Coco da giovane). E dal front-row ad applaudire il cortometraggio e la sfilata oltre alle due protagoniste del corto c’erano anche Carolina di Monaco con la figlia Alexandra, Anna Mouglalis, Rooney Mara, Kasia Smutniak, Zhoiu Xun.

Mètier d’Art è una sfilata itinerante concepita da Karl Lagerfeld già da qualche stagione, vagamente ispirata al luogo dove si svolgerà e con l’intento dare risalto ai laboratori artigianali che fanno parte di Paraffection, un’azienda aperta da Chanel nel 1997, che ingloba artigiani francesi come Lemarié per le piume e le camelie, Lesage per i ricami, Guillet per i fiori, Desrues per i bottoni, Massaro per le scarpe e tutte quelle aziende che da anni collaborano con la Maison.

Dopo Salisburgo l’anno scorso, Dallas nel 2013, Edimburgo nel 2012 e i precedenti show a Mumbai e New York, Chanel ha scelto Roma e qui 52 modelle tra cui Lara Stone, Freja Beha Erichsen, Bella Hadid (sorella di Gigi), Mariacarla Boscono, Jemie Bochert, escono da una metropolitana con fermata “Roma”, a sottolineare il sodalizio tra la Ville-Loumière e la Città Eterna, e sfilano con outfits dai colori desaturati, insieme al nero, al cipria, rosa antico, arancio, crema e beige.

Romantici abiti arricchiti da pallidi petali si alternano ai classici tailluer e pantaloni in tweed, mini abiti e coat di pelle si mixano a maglieria, collant e guanti in pizzo, tutto a mostrare l’abilità degli artigiani che hanno reso possibile la creazione di questi capolavori. Uscita finale di Karl con cinque modelli e due bambini in golf anni ’20 e coppola in testa, l’età del Kaiser è sempre stata vaga, il presidente di Chanel Bruno Pavlovsky ci ha svelato che di anni ne ha ben 82, ma resta comunque la mente più giovane di tutti!

 

Potrebbero interessarti anche...