I migliori panettoni di Roma e del Lazio premiati al Circo Massimo: i vincitori

I migliori panettoni di Roma e del Lazio premiati al Circo Massimo: i vincitori

6 Dicembre 2021 - di Silvia

ROMA – Lo scorso 5 dicembre si è conclusa l’edizione 2021 di “Panettone Maximo”, l’evento più atteso dell’anno per gli amanti del dolce natalizio della tradizione. Nella splendida location del centro eventi Boscolo Circo Massimo, i migliori pasticceri del Lazio si sono sfidati a colpi di panettone.



I vincitori.

Ma veniamo ai vincitori. La giuria popolare ha incoronato Le Levain, la pasticceria francese che si trova nel cuore di Trastevere. Premio miglior packaging alla pasticceria D’Antoni, già vincitrice di una passata edizione del festival. Il premio della stampa estera è andato a Vizio Roma, vincitore al “Panettone Maximo 2020”. Miglior premio per la comunicazione a Casa Manfredi. Il premio per il miglior panettone al cioccolato è andato alla pasticceria Patrizi di Fiumicino. Ex equo invece per il miglior panettone della tradizione: ad aggiudicarselo sono stati la pasticceria Barberini e Le Cattive Compagnie.

Parola all’organizzatore del festival.

“Il panettone, pur essendo nato a Milano nel ‘500, è ormai diventato il dolce tipico delle feste in tutta Italia e in ogni regione si produce con maestria, secondo un disciplinare che non ammette deroghe. Con questo evento vogliamo dare la possibilità di far conoscere al grande pubblico il panettone prodotto artigianalmente dalle migliori pasticcerie romane e del Lazio, assaggiandolo, acquistandolo o regalandolo ai propri cari”, ha spiegato l’ideatore del festival, Fabio Carnevali.

La giuria.

Due le giurie degli esperti per l’elezione dei vincitori. Una di giornalisti gastronomici e una di maestri pasticceri. Tra questi figuravano due campioni del mondo di pasticceria, Fabrizio Donatone e Francesco Boccia. Poi i pasticceri Gianluca FustoAttilio Servi e Angelo Di Masso. I pastrychef della ristorazione Fabrizio Fiorani, Dario Nuti Marion Lichtle e il cioccolatiere Valerio Esposito.

Nella giuria dei giornalisti figuravano invece: Annalisa Cavaleri, Salvatore Cosenza, Luigi Cremona, Nerina Di Nunzio, Marco Lombardi, Valeria Maffei, Pamela Panebianco, Vincenzo Pagano Luciano Pignataro.

Tags