Categorie
cucina

Fame nervosa? Mettila ko con lo smoothie matcha e avocado

La fame nervosa è la prima nemica quando vogliamo dimagrire. In questa fase di quarantena controllare l’alimentazione è fondamentale per evitare di mettere su chili di troppo. L’inattività fisica favorisce l’accumulo di peso, ma facendo uno sforzo possiamo evitare che ciò accada. Per esempio si possono trovare delle alternative, delle ricette, che non sono nemiche della linea. Inoltre, abbiamo tempo a disposizione a sufficienza per sperimentare in cucina.

La pagina Instagram di Goop, sito che si occupa di lifestyle lanciato dall’attrice Gwyneth Paltrow nel 2008, propone uno smoothie molto interessante e facile da realizzare. Parliamo del frullato matcha e avocado. Il primo è un tè in polvere, che contiene 137 volte più antiossidantanti del tè verde normale. L’avocado non ha bisogno di presentazioni. E’ uno dei frutti più popolari del momento. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Phytotherapy Research è uno scudo contro le sindromi metaboliche, ovvero un insieme di fattori di rischio, tra cui la glicemia alta, colesterolo, pressione sanguigna e obesità, che portano ad aumento del rischio di diabete di tipo 2 e di malattie cardiovascolari.

La ricetta per realizzare lo smoothie matcha e avocado è semplice. Ingredienti: mezza banana, mezzo avocado, una tazza di latte vegetale (possibilmente senza zuccheri aggiunti). Gli ingredienti andrebbero prima congelati per ottenere un vero e proprio smoothie, ma se non volete una bevanda troppo fredda provate a mettere gli ingredienti solo in frigo. Unite la banana, l’avocado, il latte vegetale e il matcha in un frullatore. Frullate finché non ottenete una bevanda omogenea. Gustatevi il vostro frullato con una cannuccia. Potete aggiungere anche qualche fragola a pezzetti sopra.

In un precedente articolo vi abbiamo parlato di altri tipi di smoothie, come quello alla cannella e arachidi alla banana. Ingredienti: 1 tazza di latte di soia vaniglia (o latte scremato) + 1 banana grande tagliata a pezzi + 2 cucchiai di burro di arachidi + 1/2 cucchiaino di cannella + 1 cucchiaino di miele + 3 cubetti di ghiaccio. Questo fruttato può aiutare a ridurre il gonfiore e controllare l’appetito, secondo Medical News Today.

Oppure, il frullato di mango e semi di chia. Ingredienti: 2 cucchiai di semi di chia + 1 ½ tazza di latte di mandorle non zuccherato + 2 banane medie, tagliate e congelate + 2 tazze di pezzi di mango congelati. I semi di chia sono pieni di fibre. I manghi aiutano contro l’intestino pigro, ma attenzione a non esagerare con le porzioni per via del loro contenuto zuccherino. (Immagine in evidenza nell’articolo: Foto di StockSnap da Pixabay).