Categorie
cronaca

Wikileaks: sì all’estradizione di Assange in Svezia

Londra (Regno Unito) – La Corte suprema britannica  ha appoggiato l’estradizione di Julian Assange in Svezia. Gli avvocati della difesa avevano chiesto alla Corte di dichiarare l’invalidità del mandato d’arresto europeo emesso contro il fondatore di WikiLeaks. Il 40enne australiano è ricercato dalle autorità svedesi perché accusato da due donne di abusi sessuali durante una visita nel Paese nel 2010. Assange si è dichiarato innocente. Tribunali di prima istanza hanno approvato l’estradizione già due volte. La procura svedese sostiene che il mandato d’arresto sia valido e debba essere rispettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.