Bethany_Arcenaux

Usa, rapita da ex compagno: famiglia lo scova e lo uccide in sparatoria

11 Novembre 2013 - di Matthew Di Loreto

DUSON (STATI UNITI) – Bethany Arcenaux era in un parcheggio quando l’ex compagno Scott Thomas l’ha rapita e portata in una casa abbandonata. La giovane donna di Duson, in Louisiana, è rimasta li fin quando i suoi famigliari hanno ricevuto da una fonte anonima l’indirizzo dell’edificio dove era tenuta in ostaggio.



I genitori e i parenti di Bethany hanno preso i loro fucili e si sono fatti giustizia da soli, senza aspettare l’intervento delle forze dell’ordine. Giunti sul posto, hanno sfondato a calci la porta e ucciso Thomas in uno scontro a fuoco. Il sito americano Opposing Views spiega che Thomas e Bethany avevano un figlio di due anni che si trovava nell’auto al momento del rapimento. Inoltre, Bethany aveva ottenuto dai giudici un’ingiunzione protettiva nei confronti di Thomas lo scorso 17 giugno. Un paio di mesi dopo, invece,  l’8 agosto, Thomas è stato arrestato per aver puntato un coltello al collo di lei.

I familiari della donna hanno spiegato alle forze dell’ordine che Arcenaux era ferita in modo grave, forse da accoltellamento, quando l’hanno trovata e portata di corsa all’ospedale per le cure del caso. “L’abbiamo trovata. Siamo andati e l’abbiamo trovata in una casa abbandonata dopo aver buttato giù le porte a calci. Era come in un film,” ha ammesso Ryan Arcenaux, il fratello di Bethany.