Test Medicina, 7 su 8 non passano. Pronti i "piani B"

Test Medicina, 7 su 8 non passano. Pronti i “piani B”

28 Agosto 2013 - di aavico

ROMA – Sette aspiranti medici su otto non ce la faranno a superare il test di ingresso a Medicina il prossimo 9 settembre. L’anno accademico inizia e con esso il “piano B“. C’è chi si iscrive a Biologia o Scienze naturali, nella speranza di esami riconosciuti in una futura ammissione, e chi tenta la fortuna all’estero. Il test, in appena 90 minuti, decide la vita di quegli aspiranti medici che potrebbero in futuro dover rinunciare al proprio sogno.



Nel 2013 il test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso di Medicina e Odontoiatria ha registrato un boom di iscrizioni, aumentate del 23% rispetto al 2012, e per chi sogna di diventare dottore la via d’accesso si fa sempre più stretta. A complicare ulteriormente la situazione poi vi sono la graduatoria nazionale e i bonus maturità, oltre ad un test che punta ormai più su logica e ragionamento che sulla cultura generale.

I dati parlano chiaro, spiega Melania di Giacomo sul Corriere della Sera:

“Per Medicina e Odontoiatria, la sfida più dura (ad Architettura ce la fa quasi uno su due), i posti sono sempre gli stessi, circa 11 mila (rispettivamente 10.021 e 954), ma i concorrenti sono aumentati di quasi un quarto: hanno presentato la domanda in 84.165, mentre negli ultimi due anni erano stati all’incirca 69 mila”.