Sony conferma il taglio di 10mila posti di lavoro per risanare i conti

Sony conferma il taglio di 10mila posti di lavoro per risanare i conti

Tokyo (Giappone) – Sony ha annunciato l'imminente taglio di 10mila posti di lavoro, pari a circa il 6% dei dipendenti totali, nel tentativo di tornare in utile dopo anni in perdita. Lo ha confermato l'amministratore delegato e presidente Kazuo Hirai durante una conferenza stampa incentrata sulla strategia di business della compagnia giapponese di elettronica e intrattenimento. A inizio settimana, Sony ha più che raddoppiato la stima sulle perdite nette dell'anno fiscale che si è concluso il mese scorso, ponendole a 520 miliardi di yen (quasi cinque miliardi di euro), la peggiore performance mai registrata dalla compagnia nipponica. Tramite la riduzione dei costi, ha però spiegato Hirai, Sony riuscirà a rilanciare il settore delle televisioni, in perdita da otto anni, per farlo tornare in attivo entro marzo 2014. L'azienda, ha concluso il ceo, si espanderà inoltre nei mercati emergenti e nel settore delle apparecchiature mediche.

Potrebbero interessarti anche...