Categorie
cronaca

Segretaria, obbligo di perizoma e minigonna: imprenditore denunciato

VIGONZA (PADOVA) – Minigonna, perizoma e camicetta scollata. È questa la presunta “divisa” imposta ad una ragazza di 20 anni, per poter lavorare come segretaria, da un titolare di un’azienda. L’uomo, 56 anni, originario di Catania ma residente ora a Vigonza, è stato denunciato dalla ragazza per violenza privata aggravata dopo che le aveva imposto una “divisa di lavoro” piuttosto succinta.

“Non puoi venire a lavoro vestita come mia figlia” avrebbe detto l’uomo alla ragazza durante il colloquio di lavoro. Secondo quanto denunciato dalla ragazza e riportato da Tgcom24.it l’imprenditore dell’azienda che si trova alla Stanga, già durante il primo incontro l’uomo aveva evidenziato una passione per le donne vestite in un certo modo, comunicandole che sarebbe dovuta venire a lavoro con un certo tipo di abbigliamento. Sempre secondo quanto si legge su Tgcom24.it, “la situazione si sarebbe poi ingrandita, e il titolare è arrivato al punto di caricare la segretaria in auto e accompagnarla in negozio per fare acquisti. In un’altra occasione l’ha portata in una villa con piscina , deciso a farle indossare un costume.”.

Dopo una settimana dall’assunzione la ragazza ha denunciato la situazione in questura. Gli uomini della squadra mobile hanno quindi iniziato a raccogliere informazioni sull’imprenditore, procedendo alla perquisizione dell’appartamento e dell’ufficio, con conseguente sequestro di computer e di telefono cellulare.

È stato inoltre acquisito l’elenco con i nomi di tutte le stagiste, che prossimamente saranno interrogate dal pm Francesco Tonon.

1 risposta su “Segretaria, obbligo di perizoma e minigonna: imprenditore denunciato”

La minigonna è nata per protesta per quando certi uomini pretendevano che le ragazze portassero la gonna fino sotto al ginocchio..ma certamente è qui nocivo quando invece è pretesa al contrario come divisa..la minigonna alla scozzese fa sempre comunque parlare sia in positivo che in negativo come vale pure per la nota stoffa di Genova i mitici blu Jeans (che vuole dire blu Genova americanizzato jeans) perché anche se coprono di più..fanno vedere cosa c’è sotto (vale al femminile come al maschile) se poi portati sotto l’ombelico scatenano fantasie..ed anche i jenas come le minigonne sono amati ma anche odiati..se imposti da altre persone come divisa ecc.sono negativi per chi ordina di come altra persona deve vestirsi a suo piacimento peggio se è un datore di lavoro!!!
Morando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.