A.A.A. prostitute formasi: in Germania con i soldi dell’Ue

BERLINO – Che la Germania avesse legalizzato la prostituzione lo sapevamo già ma ora ha superato se stessa: il governo finanzia, anche con i fondi dell’Unione europea, una scuola per prostitute. In cui si insegna il mestiere più antico del mondo a tutte le ragazze che lo vogliono svolgere.

I corsi sono attivati nel consultorio Madonna di Bochum. “Le professioniste del sesso sono esperte di sessualità. erotismo, intrattenimento e messa in scena”, dice la pubblicità sul sito dell’organizzazione.

Nel 2011 il Madonna di Bochum ha ricevuto un sussidio di 169mila euro dal ministero della Sanità del Nordreno-Vestfalia, un finanziamento dell’Unione Europea, attraverso il Fondo sociale, diverse offerte di privati e a una quota del gettito della più popolare lotteria della tv pubblica Ard. Ma l’appoggio alla scuola per prostitute è trasversale e comprende anche la Cdu di Angela Merkel.

Potrebbero interessarti anche...