cronaca

Save the Children: "Il 23% dei poveri in Italia sono minori"

Roma – In Italia i minori sono meno del 17% della popolazione, ma costituiscono quasi il 23% della popolazione povera complessiva con 1.876.000 bambini e ragazzi che vivono in povertà relativa e 653 mila in povertà assoluta. La povertà delle famiglie cresce con il numero dei figli ma ne coinvolge una su dieci anche se c'è un solo figlio, una su quattro da tre figli in su, con una percentuale però doppia (47,3%) nel Mezzogiorno. Per contrastare questo fenomeno Save the Children e Enel Cuore lanciano il progetto 'La buona tavola' per un contrasto mirato della povertà alimentare in tre città italiane: Napoli, Torino e Roma.

Save the Children spiega anche che sono in aumento anche le richieste di aiuto a servizi e associazioni di volontariato (+19,8%, con punte del 69,3% nel Sud Italia) per l'81,9% relative a povertà materiali (bisogni abitativi, alimentari, economici, sanitari). Si afferma inoltre un'area di cosiddetta 'povertà grigia' che riguarda chi risiede comunque in una dimora stabile, ha un lavoro e vive in un nucleo famigliare ma si rivolge a queste strutture per un supporto (+14%, con punte del 74% nel Mezzogiorno). Il fenomeno della povertà alimentare, in particolare, si segnala con il 7% delle famiglie con minori alle prese con la difficoltà di fare un pasto adeguato almeno ogni due giorni, ma un numero ben più esteso di famiglie sta facendo i conti con la crisi: una su tre che è costretta a risparmiare sulla spesa alimentare, tre su cinque a modificare il menù quotidiano e oltre il 30% a comprare prodotti di qualità più bassa.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.