Categorie
cronaca

Polizia postale e Google insieme per educare i giovani all'uso di internet

Roma – 'Connettere le generazioni educandosi a vicenda: insieme, per un mondo digitale più sicuro': è questo il titolo, ma anche l'obiettivo, del tema scelto quest'anno in occasione del 'Safer internet day', la giornata dedicata ai temi della sicurezza e della privacy online organizzata dalla polizia postale e delle comunicazioni, da Google e dai membri del comitato del Centro giovani online. Destinatari del progetto sono circa 50mila ragazzi tra i 13 e i 18 anni delle scuole di 100 capoluoghi di provincia che domani, 7 febbraio, incontreranno esponenti della polizia postale e di Google, con i quali confrontarsi su temi della sicurezza in Internet e dell'uso responsabile del web. "L'obiettivo – spiega la polizia di Stato in una nota – è di insegnare ai ragazzi che navigano in rete e frequentano YouTube e social network come sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi alla privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all'adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri".

Per Antonio Apruzzese, direttore del servizio polizia postale e delle comunicazioni, "internet è una risorsa fondamentale soprattutto per i giovani, per i quali ormai rappresenta un'occasione di crescita sia culturale sia sociale, uno strumento di aiuto nello studio e nella ricerca di nuove informazioni". Che non è, però, immune da rischi. "E' necessario – spiega Apruzzese – che i ragazzi imparino ad usare internet in maniera critica e sicura, e che acquisiscano le competenze necessarie affinché navigare nel web rimanga un'opportunità e non si trasformi in un pericolo".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.