Nokia, il presidente ammette errori: "Non possiamo essere soddisfatti"

Nokia, il presidente ammette errori: "Non possiamo essere soddisfatti"

Helsinki (Finlandia) – Jorma Ollila, presidente uscente del consiglio d'amministrazione di Nokia, ha ammesso che la società ha commesso errori durante il suo mandato. "Il periodo di transizione – ha affermato Ollila – è davvero doloroso e non possiamo essere soddisfatti dei nostri risultati finanziari né del fatto che così tanti dipendenti di Nokia abbiano dovuto lasciare la società a causa dei cambiamenti". Ad aprile, dopo l'annuncio delle perdite relative al primo trimestre dell'anno, le azioni della compagnia finlandese erano scese a 2,98 euro, il livello più basso negli ultimi 15 anni. Ollila, che lavora per Nokia da 27 anni e fu amministratore delegato tra il 1992 e il 2006, ha parlato durante l'annuale incontro degli azionisti a Helsinki. Il 61enne sarà sostituito come presidente da Risto Siilasmaa.

Potrebbero interessarti anche...