Mykonos: Giulia Grasso, morta strangolata dal pareo su un quad

Mykonos: Giulia Grasso, morta strangolata dal pero su un quad

MYKONOS – Una ragazza di 22 anni è morta strangolata da un pareo che aveva utilizzato come sciarpa mentre era a bordo di un quad. È accaduto a Mykonos dove Giulia Grasso, durante il suo ultimo giorno di vacanze a Mykonos in Grecia, è deceduta a causa di un tragico incidente: la stoffa del pareo che aveva utilizzato come sciarpa per proteggersi la gola durante un’escursione sul quad l’ha strangolata.

Salvatore Pastaella, zio di Giulia, ha dichiarato: “Spero che la salma possa partire da Atene mercoledì pomeriggio per poi arrivare mercoledì sera all’aeroporto di Catania. Anche se mia nipote è di Napoli mia sorella è di Catania e la tomba di famiglia è a Biancavilla”.

“Chiaramente noi non c’eravamo quando è successo – ha aggiunto Pastanella, adesso in Grecia – ma è chiaro che pensiamo che l’agenzia che ha affittato il mezzo abbia delle responsabilità e che non siano stati rispettati i criteri di sicurezza di base. Attiveremo tutte le procedure per capirne di più, una ragazza di vent’anni non può andarsene in un incidente così banale”.

“Non voglio puntare il dito contro nessuno – ha precisato – ma credo che un pareo non sarebbe potuto rimanere incastrato se fosse stato garantito dall’agenzia il margine di sicurezza del veicolo”. Lo zio della ragazza ha poi voluto “ringraziare tutto il personale diplomatico italiano, che ha svolto un servizio efficiente e umano”, ricordando che i genitori della vittima sono rimasti in Sicilia perché “letteralmente distrutti”.

Potrebbero interessarti anche...