Fabio e Paolo Cannavaro condannati per violazione sigilli villa Posillipo

Fabio e Paolo Cannavaro condannati per violazione sigilli villa Posillipo

24 Febbraio 2015 - di Silvia

NAPOLI – Fabio e Paolo Cannavaro condannati per violazione sigilli villa Posillipo. Secondo quanto riporato da Il Mattino, i fratelli Cannavaro sono stati condannati in primo grado: l’ex difensore della Juve a dieci mesi, il fratello Paolo (a sei mesi) e la moglie di Fabio, Daniela, a quattro mesi.

Questo il risultato delle indagini condotte dal pm della procura di Napoli Luigi Cannavale (in forza al pool ambiente e territorio dell’aggiunto Nunzio Fragliasso) e dei carabinieri di Posillipo del luogotenente Tommaso Fiorentino, che accertarono la violazione di sigilli, nei pressi della piscina posillipina dell’ex campione del mondo. Difesi dal penalista Roberto Guida, per i Cannavaro è però arrivata l’archiviazione del reato di abuso edilizio, per il quale era in corso l’indagine da molti anni.