Donna si tradisce in radio: "Mi finsi matta per non fare la giurata"

Donna si tradisce in radio: "Mi finsi matta per non fare la giurata"

Denver (Colorado) – Una donna di Denver ha rivelato in radio di aver fatto finta di essere mentalmente disturbata quando la scorsa estate è stata convocata per far parte di una giuria. Peccato che il giudice Anne Mansfield, che aveva seguito le selezioni e l'aveva ritenuta non idonea, fosse all'ascolto. Susan Cole, questo il suo nome, si presentò con calze e scarpe spaiate, sostenendo di soffrire di stress post-traumatico a causa del suo "arruolamento nell'esercito per sfuggire alle violenze domestiche". Secondo quanto scrive oggi il Denver Post, ieri i procuratori hanno accusato la donna, scrittrice e cosmetologa, di falsa testimonianza e di avere tentato di influenzare un pubblico ufficiale. Nel documento di registrazione dell'arresto c'è scritto che la Cole si è sentita emozionalmente svuotata e impreparata a fare parte di una giuria, poiché riteneva, a torto, che suo cugino fosse appena morto in un incidente. Gli investigatori sostengono che la donna non abbia alcuna prova che confermi lo stress post-traumatico.

Potrebbero interessarti anche...