Brasile: si impicca a 17 anni, l’ex ragazzo aveva messo video hard in rete

julia-rebeca-morta-brasile

BRASILIA (BRASILE) – Suicida a 17 anni dopo che il ragazzo aveva messo online un loro sex tape . E’ la storia di Julia Rebecca che si è impiccata il 20 novembre 2013 nella sua casa a Piauì, in Brasile, dopo che una fonte anonima aveva pubblicato il video.

La ragazza nelle settimane precedenti il suicidio, i genitori raccontano che era diventata più introversa e che il giorno in cui si è tolta la vita aveva twittato messaggi suicidi. “Scusate se non sono una figlia perfetta” e “presto sarà tutto finito” aveva scritto Julia prima di togliersi la vita.

Questo è solo uno dei tanti casi di suicidi legati ai sex tape pubblicati online per vendetta. In Brasile, in particolar modo, il caso sembra essere diventata una ‘piaga sociale’ tant’è che il governo ha proposto una legge per rendere il fenomeno dei sex tape illegali. Secondo la legge in discussione in parlamento da ottobre, infatti, il governo intende punire con una multa e fino a tre anni di carcere chi pubblica materiale sessualmente esplicito senza il consenso del partner.

In un sondaggio effettuato mercoledì, il 90% dei brasiliani si dice favorevole all’approvazione. La proposta di legge è stata avanzata dal famoso ex-calciatore della nazionale brasiliana Romario che adesso ha intrapreso la carriera politica.

 

Potrebbero interessarti anche...