Insonnia riduce il desiderio: più dormi, meglio va a letto

Insonnia riduce il desiderio: più dormi e meglio va a letto

ROMA – Linsonnia non fa solo male alla salute (e all’umore): intacca anche la vita sessuale, spegnendo la passione. Quindi chi ha problemi di calo del desiderio può fare una cosa molto semplice: dormire. E’ quanto sostiene uno studio americano dell’Università del Michigan ripreso da Rosaria Corona sul Secolo XIX, che ha osservato come la voglia di avere rapporti con il proprio compagno o la propria compagna è direttamente legata alle ore di sonno dormite. 

I ricercatori hanno seguito per due settimane un campione di 171 donne che, ogni giorno, hanno compilato un questionario sulle proprie abitudini di vita, dalle ore di sonno ai rapporti sessuali. Incrociando le loro risposte hanno scoperto che per ogni ora di sonno in più il desiderio sessuale aumenta del 14% il giorno seguente. 

Spiega David Kalmbach, autore dello studio:

“L’influenza del sonno sul desiderio sessuale e l’eccitazione ha ricevuto poca attenzione finora, ma i risultati indicano che il sonno insufficiente può ridurre il desiderio sessuale e l’eccitazione nelle donne”.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...